Pasta fresca, caffè di prima qualità e prodotti gourmet, ecco perché fare la spesa al Mercato Trieste per Capodanno 🍾

Cucinare e assaggiare quello che si è cucinato: è così che la maggior parte delle persone trascorre il tempo durante le feste. Cosa comprare allora per essere sicuri di portare a casa una spesa di qualità? Quali ingredienti scegliere per cucinare i piatti della tradizione o dare libero sfogo alla creatività? La risposta si trova al Mercato Trieste, dove ogni giorno è possibile scegliere tra moltissimi prodotti freschi, a km 0 perché provenienti dalle migliori aziende del territorio, semplici e gustosi, dal pane a lievitazione naturale alla pasta fresca, dai salumi pregiati ai formaggi dal gusto insolito e sorprendente.

Pasta fresca, prodotti da forno e pane a lievitazione naturale, un viaggio tra le delizie della tradizione culinaria nostrana 🥖

Curiosando tra i banchi del Mercato Trieste si può intraprendere un vero e proprio viaggio sensoriale tra le delizie della cucina tradizionale, dalla pasta fresca ai formaggi pregiati del nostro territorio. Ecco che fare la spesa diventa un’esperienza unica e non una semplice routine da sbrigare. Per preparare il cenone di Capodanno la pasta fresca è sicuramente un ingrediente irrinunciabile. “Per Capodanno offro ai miei clienti tutti i tipi di ravioli, da quelli con ripieno di ricotta e spinaci a quelli con pistacchi, fino ai ravioli con ripieno di pesce, carne o funghi porcini e tartufo – racconta Nicla, che da quasi vent’anni gestisce il suo laboratorio di pasta all’uovo artigianale al Mercato Trieste.

Rimanendo in tema di pasta fresca, avete mai assaggiato quella del Pastificio Casoli? La potete trovare al banco di Marina Marabitti. Dai ravioli di ricotta, radicchio e noci alle fettuccine casarecce, qui si possono trovare tutti gli ingredienti per cucinare un primo piatto per deliziare il palato. “Ai miei clienti offro anche un’attenta selezione di prodotti da forno come i dolci tipici della tradizione napoletana: i babà, la pastiera, la caprese – racconta Marina – Molto richieste sono le tielle di Gaeta, due dischi di pasta lievitata farcita con ingredienti di prima qualità come scarola e baccalà o salsiccia e broccoletti. Ho anche moltissime varietà di pane, da quello a lievitazione naturale al classico casareccio”.

E sul pane Mauro Arzilli la sa lunga. Rustico integrale, grano duro, cereali antichi, rustico con noci, pane del contadino: ogni pane racconta una storia. Per chi ha gusti difficili, Mauro sa come soddisfarli: c’è il pane casareccio di Genzano, il pane Lariano originale, e il pane di Terni, tutto certificato dai relativi bollini. E ancora pizza rustica di ogni tipo, con salsicce e friarielli oppure con la scarola. Qui si può trovare anche il pane Latino un prodotto dalla storia millenaria. È realizzato utilizzando i cereali più prossimi alle ricette della panificazione di 2000 anni fa: farro, grano duro, orzo, lievito naturale e pasta acida.

Come non parlare poi della pizza bianca? Fragrante e irresistibile, farcita con la mortadella: a Roma non può mancare. “Il prodotto di punta del mio banco è la pizza bianca, gustosa e soffice, come nella migliore tradizione romana – racconta Simona Placidi – Abbiamo anche una selezione di dolci artigianali come crostate, muffin, biscotti e ciambelloni”. Tra le diverse varietà di pane, al banco 135 è possibile trovare il pane di Lariano integrale a levitazione naturale. Un prodotto molto particolare è il pane di Stroncone, una varietà senza sale proveniente dall’omonimo paese dell’Umbria, una ciabatta di circa due chili a lievitazione naturale cotta nel forno a legna.

Continuando il nostro percorso nella bontà dei prodotti della tradizione ci rendiamo conto che il Mercato Trieste è il luogo dove varietà, selezione e genuinità si incontrano: “Se c’è un prodotto particolare tipico di una regione d’Italia, nella mia pizzicheria si può trovare: siciliani, calabresi, lombardi piemontesi, dove c’è la qualità ci sono io – racconta Claudio di Lodovico – C’è la fontina valdostana, il bastardo del Grappa, c’è il caciocavallo “quattro facce” ragusano e il pecorino sardo”. Dalla burrata pugliese alla bufala campana, fino alle alici sotto sale di Sciacca, il prodotto di punta di Claudio però è il parmigiano reggiano, un parmigiano di collina, stagionato 30 mesi e fatto con un latte più grasso che lo rende molto più corposo e meno arido, con un gusto denso e intenso.

I salumi di Norcia sono l’ideale per l’antipasto della cena di Capodanno. Quale scelta migliore del banco di Ciro Improta, che offre ai clienti prodotti di qualità superiore dalla pregiata coppa di testa al fiocco di prosciutto. Sul fronte dei formaggi da Ciro è possibile trovare una varietà pregiata di Parmigiano Reggiano stagionato fino a 34 mesi e un Grana Padano con oltre 20 mesi di stagionatura. Punto forte della pizzicheria è il baccalà, sia sotto sale sia fresco, un ingrediente perfetto per i pranzi delle feste.

Formaggi pregiati, prodotti gourmet, birra e caffè da intenditori: un’esperienza sensoriale unica da vivere al Mercato Trieste 🧀

Parlavamo di formaggi. C’è un luogo del Mercato Trieste che i veri intenditori conoscono bene. La Piccola Formaggeria di Mercato offre ai suoi clienti una selezione unica di prodotti del territorio: “Ogni regione ha centinaia di tipologie di formaggio, come il pregiato formaggio camosciato di capra dell’Azienda Agricola Sensi in provincia di Viterbo– racconta Amedeo Valente – Oltre al mondo dei formaggi, che è quello che più ci caratterizza, nella nostra bottega offriamo anche una selezione di salumi ricercati come il Prosciutto di Bassiano o i prodotti della Tuscia viterbese, realizzati senza l’utilizzo di conservanti”. Il cotechino è il protagonista assoluto del cenone di Capodanno: “Per i nostri clienti quest’anno abbiamo scelto i prodotti dell’azienda Agrisalumeria LUISET. Al nostro banco è possibile trovare il cotechino da cuocere realizzato con budello naturale e le salsicce stagionate di maiale perfette per un antipasto sfizioso”.

Per concederci una pausa golosa durante il nostro tour tra le bontà del mercato, la tappa obbligata è Also Wine, il box gastronomico per chi vuole assaggiare piatti espressi, cucinati con ingredienti di qualità, spesso a km 0. “Ciò che ci contraddistingue – ci dice Paolo Elia Serrao, titolare di Also Wine con la moglie Claudia Seminaroti – è il fatto di essere una gastronomia che propone una “cucina di mercato”. Questo vuol dire che tutti gli ingredienti con cui realizziamo i nostri piatti sono acquistati tra i banchi del Mercato Trieste”.

“Chi viene a fare la spesa qui – continua Paolo – può scegliere di comprare una lasagna preparata con un classico ragù e besciamella o un piatto di cannelloni freschi con ripieno di carne”. Non solo, in occasione delle festività, il banco di Paolo e Claudia offre ai propri clienti la possibilità di ordinare il menu di Capodanno che include l’immancabile cotechino, insieme con una serie di prodotti natalizi di altissima qualità, come i panettoni Fiasconaro e liquori di livello assoluto.

Alla fine del nostro percorso sensoriale è d’obbligo una sosta nell’oasi del Mercato Trieste, il bar “Empatia” di Cristina Mattina. Il caffè ha tutta la qualità della miscela Illy. I cornetti e la pasticceria, come le torte e i ciambelloni, provengono dai migliori laboratori artigianali di Roma. Il bar Empatia offre un’ampia scelta a chi vuole mangiare un piatto genuino per pranzo: lasagne, gnocchi a sugo, cous cous con verdure o pollo alla cacciatora. “Il mio obiettivo principale è venire incontro ai bisogni dei miei clienti – racconta Cristina – è questo l’aspetto più bello nella gestione di un bar”. Cristina offre anche una selezione di cocktail preparati al banco: dal classico Spritz al Moscow Mule, dal Mojito all’alternativo Hugo.

Il Mercato Trieste si trova in via Chiana, 109. Per tutti i prodotti dei banchi del mercato è disponibile il servizio di consegna a domicilio.

Laboratorio artigianale di pasta fresca di Nicla – 3494698638, [email protected]

Alimentari di Marina Marabitti – 3407309701, [email protected]

Alimentari di Mauro Arzilli – 3273125330, [email protected]

Alimentari di Simona Placidi – 3395682420, [email protected]

Pizzicheria di Claudio di Lodovico – 06 85303099, [email protected]

Pizzicheria di Ciro Improta – 0685350814, [email protected]

Piccola Formaggeria di Mercato – 3477886659 o 3892702028, [email protected]

Also Wine – 3492117219, [email protected], www.alsowine.it

Dispensare – 3773795917, [email protected]

Bivio 138 – 3519699959, [email protected]

Bar Empatia – 3293830930, [email protected]

Se siete alla ricerca di prodotti gourmet provenienti dal territorio nazionale, vini pregiati e biscotti biologici, il locale di Simone Caputi, Valerio Plinio e Marco Caputi, è la scelta giusta. I prodotti che si possono trovare da Dispensare sono per la maggior parte biologici e ricercati, come ad esempio il pregiato salume violino di capra della Valchiavenna, un presidio Slow Food trattato solamente da pochissime aziende in Italia. Il vino del banco del banco 126 è realizzato con uva coltivata solo da agricoltura biologica e biodinamica. “Collaboriamo con birrifici romani come Jungle Juice Brewing – racconta Valerio – abbiamo estratti di frutta e verdura fresca imbottigliati e pronti da bere, taralli artigianali realizzati a mano su ordinazione”. Entrando nell’alimentari gourmet di Dispensare salta subito all’occhio “l’angolo breakfast”, un reparto dedicato esclusivamente ai prodotti per la colazione: marmellate artigianali dalla Sicilia, miele di piccoli produttori del Piemonte e biscotti biologici. Ci sono i prodotti Campisi, la famosa azienda siciliana, come il tonno, le conserve, le salse e le acciughe o il riso proveniente dal territorio di Vercelli. Se cercate i classici prodotti delle feste è possibile trovare anche panettoni artigianali, panforti, torroni e biscotti.

Passando davanti al banco 138 ci si accorge subito che Francesco Ciccone è il vero sacerdote della birra del Mercato Trieste, e il Bivio 138 il suo tempio: “Al mio banco si possono trovare oltre 300 tipi di birra – racconta Francesco – dalle IPA più contemporanee e profumate, alle più complesse Imperial Stout, dai malti tostati e sentori di cacao e caffè”. Si può scegliere tra un’attenta selezione di birre acide per palati particolarmente raffinati: “Chi ama la birra non può non apprezzare una Citra Ipa, o una Litha, blanche italiana del birrificio Il Mastio e per finire l’eccellente Porter 03 dell’inglese BBN°”.

www.facebook.com/mercatotrieste/photos/a.5679...